Best practices europee in Spagna a Valladolid

Le attività della Fondazione San Vito Onlus sono state presentate come best practices europee a Valladolid, in Spagna, nell’ambito del progetto “Manage Labour Integration”, finanziato dal programma europeo “Grundtvig LLP”. L’invito a condividere le “migliori pratiche” è stato rivolto alla Fondazione dal referente italiano del progetto, “E Mobil Press”, selezionato dalla Commissione Europea, tramite un apposito bando. L’obiettivo è quello di fornire nuove idee e stimoli per realizzare percorsi formativi ed altri servizi che favoriscano l’integrazione lavorativa.

I Partners europei partecipanti al Progetto (il coordinatore transnazionale del progetto per la Spagna: ”Promociòn Educativa”; per la Germania: “BIDA e V Kultur und Bildung”; per la Romania: “CDD, Centro per lo sviluppo della democrazia) hanno apprezzato il lavoro della Fondazione riguardo i minori ed adulti a rischio di esclusione sociale, i disoccupati, gli anziani soli, i soggetti con reddito economico insufficiente, l’inclusione socio lavorativa degli immigrati ed il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia.

Foto Fondazione San Vito 5
In particolare i Partners europei hanno manifestato molto interesse per il Turismo rurale “Al Ciliegio”, apprezzandone gli obiettivi, quali il diffondere la cultura e la pratica di legalità e di eticità nella società civile ed il contribuire alla riqualificazione dei terreni confiscati incrementando la fiducia da parte della cittadinanza.
Il modello proposto dalla Fondazione è stato scelto fra le migliori prassi volte al miglioramento del
territorio poiché i beni provenienti da confisca che sono restituiti alla società hanno una duplice valenza: quella emblematica di restituzione alla comunità dei beni provenienti da attività illecite e quella economicamente sostanziale di reintroduzione nel mercato legale di risorse di provenienza illegale, con possibili benefici anche per i livelli occupazionali locali.

//]]>